il 2016 di Cattura (primo quadrimestre)

#Gennaio

Il 2016 è iniziato con il nuovo corso del blog, a cominciare dalla testata che è diventata Cattura, e la novità dei post con dedica a nomi femminili, tramite hashtag #ungiornounnome, partiti il primo gennaio con Carlotta passando poi fra gli altri a Daphne, Marta e Vanessa.
Il primo libro recensito è stato La forma minima della felicità di Francesca Marzia Esposito. Ed è stato anche il mese in cui ci ha lasciato David Bowie. Tra gli altri post pubblicati mi piace segnalare questo mini racconto,Il frutto del peccato.
#Febbraio

Mi piace evidenziare per #ungiornounnome il post dedicato a Gabri. La recensione del mese è per il libro di Ilaria Palomba Homo Homini Virus, a cui è seguita l’intervista Medium di vite altre. Il post che mi piace evidenziare è quello creato usando un testo di Laura Marziali, (La Daphne), Fuori intanto piove.
#Marzo

Ti riconosci è uno di quei post che nascono dalla nostalgia per un’amicizia perduta, e lo sento sempre forte dentro me. Tornado invece è un bel testo giocoso della mia amica Stefania Zanotto, pubblicato perché davvero forte.
Marzo non ha visto grandi cose, ho pubblicato vari testi ma non recensioni o simili.
#Aprile

ha un suo perchè il post La banda della rete, pubblicato ad aprile, contro quelli che mettono i mipiace senza manifestarsi mai.
Nuovo libro recensito, Nessuno scompare davvero di Catherine Lacey.
Ad aprile ha avuto una prima stesura quel genere di post che ho creato, menzionando argomenti di vario genere, che più avanti sarebbe diventato Bottoni. Purtroppo l’ho interrotto per motivi di tempo, ma spero di riprenderlo in futuro.
Proseguono, anche se in maniera più lenta, i post de #ungiornounnome, e ci tengo molto a uno di questi di aprile, dedicato a Giulia.

Annunci

Bottoni #8

#anteprima Ricco di Bottoni questo nuovo numero del magazine personale edito da cattura blog. Molto spazio ai libri e ai fumetti, senza dimenticare il sociale e i capolavori al cinema. Buona domenica e buon inizio settimana con Bottoni.
buttons-1591629_640

#frasedellasettimana “Era bella, ma non bella da esposizione:bella da amare, da stringere forte…” Vjollca Lika

COPERTINA

wp-1478985732147.jpg

Quei gran geni di 610 hanno creato la pubblicità del secolo, visto che siamo ormai diventati quasi tutti schiavi degli smartphone e applicazioni abbinate. La cosa che però mi da più fastidio, o meglio mi produce sgomento, è sapere che molti genitori pur di distrarre i loro figli, di età da 0 a asilo, ma ovviamente anche di più, avvicinano le piccole ignare creature al “gioco”. e succede l’irreparabile, diventano dipendenti anche loro.

#bookofourdays Nuovi consigli di lettura, come ogni mercoledi nella rubrica dedicata a cura di Memoriarem sul suo blog e account Instagram.
wp-1478987629243.jpg
Cari lettori,
continuiamo con i vostri scatti per questo secondo anno della rubrica #BooksOfOurDays.
Di cosa si tratta ?
Di condividere i libri che vi stanno accompagnando ora, oppure quelli che sono stati importanti per voi, o quelli che portate nel cuore e che, nonostante il passare delle stagioni, non spengono mai la loro luce. Scrivetene anche il motivo, bastano poche righe, ma se vi siete emozionati al punto da produrre un papiro non sarò certo io a contenervi!
Come condividere?
Potete farlo con una foto su Instagram aggiungendo l’hashtag #BooksOfOurDays e taggandomi, così sarò sicura di non perdere nemmeno uno dei vostri suggerimenti. Oppure potete farlo sulla mia pagina Facebook che trovate proprio sotto il titolo del blog, magari in messaggio privato, così da mantenere l’effetto sorpresa. Se non voleste pubblicare foto, magari perchè il libro che vi ha appena entusiasmato è stato riportato in biblioteca, non preoccupatevi, scrivetemi il titolo e provvederò a trovare io l’immagine; l’importante è che vi firmiate.
Quando condividere?
A ogni ora, ma diamoci dei tempi organizzativi. Il post verrà pubblicato ogni mercoledì, ma voi potete postare dal lunedì al sabato con scadenza alle 12.00, così dopo entriamo ufficialmente nel mondo del weekend e nelle pagine del nostro nuovo libro. Che dite?
I sei libri consigliati questa settimana li trovate QUI

#graphicnovel Altro bottone nuovo per la rubrica, quando ci sarà occasione analizzeremo singolarmente le graphic novel, per chi non lo sapesse si tratta di storie a fumetti sotto forma di libri, in breve. In settimana ho inserito sul blog la recensione di “Il suono del mondo a memoria”, di Giacomo Bevilacqua Qui la mia recensione, inoltre vi propongo anche la recensione di “Una storia” di Gipi, a cura della nuova amica blogger Tararabundidee. Qui la recensione

#altriblog Vienimi a cercare
Mentre provavo a starti dietro, mi sono persa, ho perso il sonno, ho perso il senno, mi son girata e non mi son più trovata,ho provato a resistere alla piccola vocina che mi sussurrava di fermarmi , poi inconsciamente l’ho dimenticata perché sentivo solo la tua di voce, vedevo solo la tua di luce, non credendo mai che ti potessi spegnere. Fin quando non lo hai fatto.
E io mi sono persa.
Ora quella voce non mi sussurra più dolci avvertenze,ma mi sgrida, urla, sbuffa, sbraita, impreca e poi di nuovo si scaglia contro la mia coscienza impaurita. E non oso oppormi a questa punizione, non oso pensare di non meritarla, non oso provare ad anestetizzare il mio cuore.
Voglio sentirti sulla pelle , anche se bruci ,
voglio sentirti sulle labbra, anche se mordi,
voglio sentirti sulla schiena , anche se graffi.
Mi sono persa e non voglio ritrovarmi, però tu vienimi a cercare.
Il blog ospite di questa settimana è (my)miricae

#sting Per la riapertura del Bataclan, il locale che ha subito uno degli attacchi dei terroristi a Parigi giusto un anno fa, si è esibito Sting, un grande ritorno live per uno degli artisti più validi degli ultimi trent’anni, a cominciare dai Police. nel link di repubblica le prime note di apertura, con Fragile.  http://video.repubblica.it/mondo/parigi-sting-al-bataclan-apre-con–fragile/259001/259301

#fumetti Diabolik R N°665 Uscito in edicola questa settimana l’albo ristampa del 2002, Relazioni pericolose. Una serie di situazioni che arrivano a mettere in difficoltà i piani di Diabolik e Eva, nonostante Ginko fuori uso già ad inizio storia, dopo un inseguimento catastrofico ai due criminali di Clerville. Bella e ancora un po ingenua Rebecca, che sulla retrocopertina viene ritratta molto sexy, stile Eva Kant, ma in realtà è ancora acerba per pose cosi attraenti. Da comprare.
wp-1479031335698.jpg

#ungiornounnome SILVIA
Quanto mi sei mancata Silvia, o quanto sei mancata ai miei occhi, ubriachi dei tuoi occhi e del sorriso di sempre. Non voglio stare più lontano Silvia, se posso, dal tuo sguardo sincero e dall’affetto che provo, vero.
(pubblicato il 23 aprile 2016)

#istagram la_collezionista_di_storie
wp-1479032945147.jpg “Ci teniamo tutti ad essere accettati, ma dovete credere che i vostri pensieri siano unici e vostri, anche se ad altri sembrano strani e impopolari, anche se il gregge può dire: «non è beeene». Come ha detto Frost: «Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta ed è per questo che sono diverso».”

RETROCOPERTINA Anne Hataway 12 novembre 34 anni. Auguri.

Bottoni #7

buttons-1591629_640

#anteprima Pagina bianca ispirata all’ultimo numero di Dylan Dog (quello del ritorno di Tiziano Sclavi, in settimana la recensione sul blog) per rappresentare il terremoto, o meglio tutte le chiacchiere che girano intorno sui social. Anticipata anche questa settimana da una frase di Laura Marziali, che suo malgrado si trova coinvolta nel suo paesino marchigiano. Per il resto torniamo su argomenti leggeri che non devono mancare mai. Soprattutto quando fuori piove. Buona settimana.

#twitter Laura Marziali: Quante cazzate leggo. Quanta inutilità. Qui è solo panico e terrore. Solidarietà e coraggio. Non serve altro.

COPERTINA
senzanome
Non bastava l’atrocità del sisma per rendere cosi tristi questi giorni di autunno, seconda parte della calamità naturale che ci ha colpito già a fine agosto. Oggi come due mesi fa ci sono personaggi che si palesano sui social, riuscendo a farsi amplificare, nonostante dicano delle stronzate da censurare. Noi passiamo oltre e come dice Laura ci adoperiamo per solidarietà e coraggio, ognuno come può. che ne pensate voi?

#bookofourdays Prende il via questa settimana la collaborazione con il blog Memoriarem, utilizzo quindi il suo post settimanale, pubblicato ogni mercoledi sul blog e sull’account Istagram, per scoprire nuovi consigli di lettura.

 

foto di
foto di “Leggiamoci su”

Questa settimana Leggiamocisu ha proposto Fiore Di Tuono di Jean Teule.
“Un romanzo che si appiccica addosso come la sabbia. Le atmosfere sono cupe, gotiche, il romanzo è sconvolgente, la protagonista un angelo della morte a cui, inspiegabilmente, ci si riesce ad affezionare. #FioreDiTuono rimane uno dei romanzi più strani, e belli, che io abbia mai letto.”

#ungiornounnome NICOLETTA
Nicoletta, sogni d’oro
davanti al mare e al tempo
onde che scorrono come una preghiera
tra le rocce, quei pezzi di te ancora nuda
tra le lacrime e il ricordo
ad aspettare un ritorno per spedirlo all’inferno.
Nicoletta, una donna migliore
un sorriso che resiste
tra un tuono e un lampo
vieni qui che ti bacio
quel sorriso d’incanto.

#altriblog Ho qualcosa negli occhi
Ti ho voluto
così tanto
che ti so a memoria.
E magari anche lei ti sa,
ma no,
non come me,
che ti ho dentro gli occhi
da uno sguardo infinito.
Poesia molto bella scritta dalla blogger Il quadernetto

#Nada Questa settimana è tornata prepotentemente nelle classifiche di ascolto questa canzone di qualche anno fa di Nada, tratta da un disco bellissimo che tra l’altro ho ascoltato molto, del 2004, perchè contiene anche altri brani molto belli oltre a questo citato. Ma perchè questo brano è stato rispolverato tanto da occupare i primi posti delle classifiche? Perchè il regista Paolo Sorrentino lo ha inserito in una scena della sua serie televisiva in onda attualmente su Sky, quel “The young pope” di cui tanto si è parlato. Vi propongo questa versione live molto bella.

RETROCOPERTINA
#monicavitti E’ un ricordo, ma anche un presente incancellabile. La foto l’ho presa da una bellissima pagina fan presente su facebook e che seguo da tempo, gestita da una ragazza che ha sempre dimostrato molto affetto, e rispetto per la nostra amata Monica Vitti.
1008236_688939774477943_966697768_o

Bottoni #6

buttons-1591629_640#anteprima sesto numero di Bottoni, magazine personale del sottoscritto inserto settimanalmente in Cattura blog. Ricordo che chiunque può proporre un proprio argomento o articolo personale. Confermo che la pagina facebook del blog fra pochi giorni non esisterà più (facebook ti da tempo 14 giorni in caso di ripensamento). Da questa settimana ho inserito un logo casareccio, in attesa di trovarne uno più adatto. Buona lettura.

Questo post l’ho scritto ieri sera, stamane abbiamo avuto una nuova forte scossa di terremoto, a parte le chiacchiere da social, bisogna essere tutti vicini a chi ha subito più danni. La frase che ho riportato sotto è stata scritta lo scosso mercoledi sera dopo la scossa con epicentro Macerata-Perugia. Laura ha passato la notte fuori casa.

#frasedellasettimana “Non sai se sarà l’ultima immagine del mondo che vedi o se sarà solo un ricordo, fatto sta che avverti così forte il senso dello spreco.” Laura Marziali

COPERTINA #oliodipalma
14606263_10211287983945328_1783321272017500683_n
Premessa, non voglio qui parlare della questione nel profondo, visto che non ne sono all’altezza e ritengo non completamente informato, ma dell’invasione pubblicitaria che ormai ci sta sommergendo, vedi biscotti, merendine e via dicendo. Quindi la vendita è ormai relativa alla presenza/assenza di questo ingrediente? In copertina ho messo questa battuta lanciata da @aforismi_famosi, nata a cavallo dell’ultima onda satirica.

#altriblog compie un anno l’iniziativa dell’amica blogger MemoriaRem, #BookOfOurDays.
Marta scrive: “Un anno fa, quando ho lanciato la rubrica #BooksOfOurDays mai avrei pensato che sarei riuscita a festeggiare il primo anno di vita di questo progetto che è nato dall’esigenza di voler condividere con gli altri la passione per i libri, creando un appuntamento in cui chiunque, seguendo le semplici e brevi regole, può dare il suo contributo, dando vita a un passaparola di libri letti, di storie amate, di parole sottolineate.” Vi invito a seguire questa iniziativa e non solo, anche il blog o anche semplicemente l’account avatar, che troverete sul sito insieme agli altri collegamenti. Io personalmente partecipo da poco tempo e ne sono felice, e conto di riportare magari qui su Bottoni i prossimi BookOfOurDays.
MemoriaRem è qui

#ungiornounnome ALESSANDRA
Alessandra e gli occhi del mare
la bellezza della vita
l’amica che ti scalda il cuore.
Le mani
e la stretta che aspettavi
mentre le nuvole vanno via.
Il compleanno di Alessandra oggi
svegliata da una scossa
terremoto che ferma il cuore
orologio che non ferma il tempo.
Tanti auguri amica mia.♥

#rischiatutto Ha preso il via questa settimana la nuova riproposta del rischiatutto di Mike Bongiorno, a cura di Fabio Fazio. Ma non è di questo che voglio parlarvi, bensì di una storia di Paperino del 1987, ispirata proprio a un quiz di Mike, tanto che ne viene proposta una caricatura. Sono molto affezionato a questa storia, per la sua precisa morale. In breve, Paperino causa una caduta si procura un gran bernoccolo, che gli permette di diventare un genio, lui che fino a quel momento era appassionato solo di film western, tanto da procurare qualche problema al suo rapporto con Paperina. Di conseguenza si iscrive per partecipare al quiz televisivo tanto in voga, “Se non lo sai sei fritto”, alter ego di Lascia o raddoppia. Va a finire che Paperino risponde a tute le domande e sta per sbancare il quiz, per l’ultima puntata gli autori cercano di porre rimedio alla questione, visto che al papero sono state poste le domande più difficili scelgono di proporre un argomento stupido, a cui sicuramente il genio non è interessato. Ma nel frattempo succede che la genialità di Paperino si è esaurita, di pari passo con la sparizione del bernoccolo. Disperato, partecipa all’ultimo episodio sapendo che con la sua ignoranza perderà tutto il montepremi, ma con sua sorpresa gli autori del quiz gli pongono domande sul suo argomento preferito, il western, di conseguenza Paperino vince e ritrova anche la complicità affettuosa di Paperina. Storia di Sisto Nigro, disegni di Guido Scala, apparso per la prima volta su Topolino N°1626 del 25 gennaio 1987.

RETROCOPERTINA
#dylandog resto nell’ambito fumetti solo per proporvi la copertina, presentata ieri a Lucca comics, della seconda storia di Barbara Baraldi per Dylan Dog inedito, in edicola a fine dicembre, N°364, ad opera del nuovo copertinista Gigi Cavenago. Grafica e colori non definitivi, ma è questa in sostanza. Si ringrazia Roberto Recchioni e la Sergio Bonelli Editore.
wp-1477774045344.jpg

Bottoni #5

#anteprima Nuova settimana piena di notizie per il magazine di Cattura Blog. Oggi si passa da Madonna a Diabolik e da Viola a Mia. 🙂
Prima di cominciare voglio però avvisare la comunità che la pagina facebook relativa a questo blog tra 13 giorni sparirà. Ho semplicemente deciso di cancellarla. 😉
Ricordo che tutti possono partecipare alla stesura del magazine Bottoni, commentando le proprie idee o tramite messaggio.

#frasedellasettimana “In effetti qualunque cosa si cerchi non si trova mai nulla che non sia il riflesso di quel che si è disposti a dare.” Ilaria Palomba

COPERTINA #madonna

foto dal web
foto dal web

Ovviamente si tratta di una provocazione bella e buona quella fatta da Madonna Veronica Ciccone, e rientra nel contesto schifoso delle elezioni politiche USa, per determinare il prossimo presidente degli Stati Uniti. Ovviamente la frase di Madonna sui social ha provocato l’ilarità degli uomini, con qualche tacca di arrapamento, e il disgusto delle donne. Perchè parliamoci chiaro, una frase del genere esce da qualsiasi logica contestuale che non sia youporn.
(CENSURA)
Se votate Hilary Clinton vi faccio un pompino, sono davvero brava, guardo negli occhi e ingoio.
Ovviamente dopo questo non sono mancate le battute sul prossimo referendum. Uscendo da questo contesto mi piace però proporre il video presentato a Edicola Fiore dove il ministro Maria Elena Boschi canta “like a virgin” di Madonna. Questo video è stato realizzato molto prima il fatto di cui sopra, è solo una parodia divertente creata da Mauro Casciari, che oltre a questo ha creato altri lavori simili. Mi piace semplicemente proporlo. Segue il link al video.

http://video.corriere.it/finta-boschi-canta-like-virgin-fiorello/abc29996-8fd0-11e6-a48d-80f1fedf0a64

#altriblog Parole in corso è l’iniziativa lanciata dall’amica blogger Dreamer, in breve si tratta di scrivere un racconto a piu mani. Le iscrizioni sono sempre aperte e al link sottostante trovate l’articolo dedicato con le istruzioni per partecipare.
I have a little dream

#ungiornounnome Viola
Viola è (una) Bambina, scompone la sua esistenza per ricostruire nuova vita su uno spazio bianco, un vecchio calendario di ricordi che è un foglio da disegno e un puzzle di post it. Messaggi senza parole e parole da inventare. Silenzio da accendere nel continuo mutamento in coda alla sua esistenza.
@Toni2016
Pubblicato a gennaio 2016 sul blog.
Viola è la bambina coprotagonista del romanzo di Francesca Marzia Esposito, “La forma minima della felicità. Qui la mia recensione

#recensione Diabolik Swiisss N°269 (ristampa del 1974) dal 20 ottobre in edicola DESTINO DI MORTE
wp-1477218453502.jpg Storia ambientata in un paese straniero dove il terrorismo dittatoriale è all’ordine del giorno. Diabolik e Eva per fare un colpo si ritrovano loro malgrado nel mezzo della diatriba. Buon numero.

#retrocopertina Mia Ceran
Classe 1986, giornalista e conduttrice tv, figlia di una giornalista jugoslava e di un medico tedesco. È nata in Germania ma poi ha vissuto a Miami, Belgrado, Parigi, Roma. In Italia è arrivata all’età di 13 anni. Resa famosa dalla conduzione negli ultimi due anni di “Unomattina estate” su raiuno, è stata ospite spesso come opinionista nel programma di critica televisiva “TV talk” su raitre. Partecipa attivamente all’ultima edizione di Quelli che il calcio, con Nicola Savino, anche come inviata, dopo alcune ospitate in studio e allo stadio per seguire la Roma, squadra di cui è tifosa, lo scorso anno.
Mia Ceran non passa inosservata per la sua bellezza e preparazione culturale.

foto da twitter
foto da twitter

Bottoni #4

#anteprima Quarto numero per il magazine personale del blog Cattura, Bottoni.Settimana all’insegna dello sport e della lettura questa. Ricordo che chiunque abbia argomenti o idee da postare è il benvenuto.
COPERTINA

#bebevio Copertina e retrocopertina questa settimana solo per Bebe Vio, già da qualche anno si stava facendo notare per le sue imprese sportive, fino a coronare il sogno della medaglia d’oro alle paraolimpiadi di Rio lo scorso settembre.
#fiorellamannoia resto ancorato all’argomento di copertina con il video del nuovo singolo di Fiorella Mannoia, “Combattente”, ispirato proprio alla vita sportiva di Bebe. Un bel pezzo stile Mannoia, in genere pubblico solo il link, questa volta inserisco il video.

#altriblog Color cielo
La vestaglia color cielo
scivola suadente
sul fianco sovraesposto
da eccessiva luce
il tuo dorso
è parco giochi
della mente
che già accarezza
e delle dita che saranno
dispettosa brezza
mentre tu divertita
dal piacevole tocco
dai capelli raccolti
sfilerai il nodo a fiocco

Daniela,2016

fonte Il canto delle muse

copyright Astorina
copyright Astorina

#ungiornounnome Marta
Marta è una pianta di limone, dai frutti dorati su rami sospesi. Ha gli occhi dipinti da luce filosofale sotto capelli corvini e l’anima da ninfa. Marta è invenzione delle parole e fiaba per amare, se la guardi spesso resti incantato come quando esce il sei sulla faccia dell’unico dado.
@Toni2016(postato il 4 gennaio)

#recensione Diabolik R 664 LE TRE NINFE (ristampa del 2002)Da oggi inserisco le recensioni minori nelle rubriche del magazine personale. Storia molto originale, la scena vede protagoniste tre giovani e belle ladre che si fanno beffa del mondo bene di Clerville, compresi Diabolik e Eva. Sviluppata molto bene questa vicenda mette un po di colore nella vita criminale di Diabolik e Eva Kant, che influisce in qualche modo nella decisione del compagno di non impartire alcuna vendetta verso le tre donne che lo hanno messo a rischio cattura da parte della polizia. Da leggere.
wp-1476609137515.jpg

#retrocopertina Bebe Vio
14641984_1120835807986323_1662556513445776974_n

Marilyn

image

Hai ancora un soffio di vento tra i capelli
tra le gambe spoglie stese nel colore delle foglie
sembra una foto invece è la tua vita
libertà è sentirsi bambina infinita.
@Toni2016

Sara

Sara è l’ennesima vittima.
Gli hanno fissato una bella etichetta sopra, femminicidio. È un termine carino, che attira lo spettatore tipo, quello che vive di queste notizie e segue la cronaca minuto per minuto dell’esecuzione avvenuta.
Sara non è stata l’ultima, lo sappiamo tutti, però forse lei si poteva salvare, almeno così dicono, leggo i titoli ma non le cronache, non sono attratto da casi di omicidio così morbosamente, sono attratto dell’innocenza ben evidente sulle facce delle vittime, come se i giornalisti facessero a gara per pubblicare l’immagine migliore. Così il popolo si commuove meglio, salvo poi voltarsi dall’altra parte quando capisce che qualcosa non va.

Sveva

Sveva
pensieri ricci come i capelli
legati come quando sbagli
alla fine del giorno
che stanchi saremo in eterno.
Sveva
non ti sbagli se t’innamori
lei come una stanza da dipingere
un quadro per pochi ammiratori
un sorriso raro da fotografare.
#ungiornounnome

Giulia

Sui capelli biondi mi perdo con le carezze, come a cercare le certezze della vita tua. E gli occhi negli occhi, le tue scarpe coi tacchi, e la bocca che aspetta, tra una parola e l’altra chi baciare fingendoti distratta. E col tuo nome Giulia, completo il manifesto del tuo sorriso, tutto un pretesto per non scordarmi il tuo viso.
©ToniM 2016
#ungiornounnome #giulia