In mezzo

Non avevo l’ombrello quella sera, per ripararmi dai suoi occhi fissi su di me, avvertivo il suo sguardo penetrarmi fin detto l’anima e scendere fino a lacerare il cuore, un confine sottile tra il dolore e il piacere. In mezzo il mare e il grido di chi non sa nuotare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...