Il pensiero dell’attesa

Quelli che vivevano la nostra stessa esistenza prima di noi , che prima di noi “erano“, come superavano il pensiero dell’attesa? Il confronto con il nostro modo di vivere, di non saper porre un limite all’attesa, è plausibile? Voglio dire, qual è la differenza emotiva tra lo spazio che intercorre tra l’invio di un messaggio con il telefono e l’invio di un messaggio per lettera o tramite persone?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...