Spazio

Avete spazio per i miei gusti di gelato tra quelle bocche mozzafiato, per quelle storie dell’orrore che raccontate di notte somigliano al mare, quando c’è burrasca e le barche non possono navigare.
Avete spazio per la mia voglia di lamponi tra quei cappelli che se li indossi ti scomponi, per quel vento che l’estate non ti aspetti così forte ma guarda come volano bene gli aquiloni, fra le rondini e i ragazzi fuori.
Avete spazio, controllate bene, per tutti i rifiuti che ho ricevuto come fosse un davanzale questo mio avvenire, dove gli uccellini fanno il nido e noi aspettiamo che domani resteremo ancora bambini, nonostante la realtà che ci perseguita e il buio che ci illumina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...