Messaggio sconosciuto (parte tre)

Purtroppo la settimana scorsa per un errore tecnico, non mi sono accorto di aver pubblicato la terza parte del racconto per metà, fortunatamente la Zanotto (una delle mie fedeli supporter) si è resa conto che qualcosa non andava, e fortunatamente sono riuscito a recuperare la parte mancante. Quindi stasera riposto la terza parte per intero, ci tenevo perchè contiene un omaggio a un’altra mia preziosa supporter, Nicole. 🙂

Prima parte

Parte due

“Stavo per sposare un altro”
Sono stato tutto il giorno distratto, con la testa a quanto successo, nell’attesa di arrivare a stasera per sentire questo benedetto suono di arrivo messaggio. Ogni volta è una carica in più, un perfetto coinvolgimento emotivo che sale dentro. Sapere delle cose che devono ancora accadere non è come comprare un gratta e vinci sperando di vincere o come aspettare il postino con notizie positive. E’ sapere che vita ti ha riservato il destino.
“Sono stato quindi la causa di questo ripensamento? Cosa ti ha fatto cambiare idea, il mio modo imbranato di pormi in presenza di una ragazza che mi piace?”
Una vita passata a sentirsi debole sentimentalmente, ritrovandosi tutte le sere a rispettare l’appuntamento fisso con l’immagine riflessa nello specchio, riducendo ogni promessa a un futuro da destinare. Ironia della sorte quel futuro ha raggiunto me, visto che non mi sono mai deciso a fare il fatidico passo avanti.
“Mi hai solo aiutato a guardare bene la realtà delle cose, sicuramente l’incontro con te è stato provvidenziale. Non credere, mi sono innamorata perché mi hai fatto ridere, con una battuta che ha risollevato il morale di un periodo grigio.”
Le vedi passarti davanti quelle immagini, ogni volta un pensiero nuovo, sono nei film o nei fumetti, nei libri o alla televisione, sono loro che ispirano il tuo corpo a pretendere di cambiare. Certamente non a diventare un supereroe, ma un eroe di se stessi si. Questa conversazione mi fa sentire libero di esistere, di credere di poter giungere a un traguardo, non come vincitore, non lo pretendo, ma come partecipante, che che ne dica il mio orgoglio di maschio.
Ma dimmi, la nostra storia funziona alla grande oppure viviamo tra alti e bassi? Questa bambina è voluta? Il nome mi fa pensare a una scelta precisa, una dedica per una crescita senza problemi.”
Non è facile oggi pensare di progettare un futuro per i bambini che stanno arrivando, e penso che fra dieci anni staremo ancora peggio, visto la situazione sociale in cui ci troviamo, però voglio sperare che qualcuno abbia avuto nel frattempo la testa e le palle per dare un senso alla vita delle popolazioni mondiali.
“Questa bambina che ora sto osservando dormire, qui vicino a me, è la chiave del nostro rapporto felice, non posso dirti di più ma sappi che insieme ed uniti nelle scelte, siamo una bella coppia. Serena indica anche la serenità che vogliamo trasmetterle per affrontare il destino. Per lei ho smesso di piangere.”
Me la immagino questa bambina, addormentata sul seno della Mamma, fiera di essere, eppure ancora fragile ma destinata a crescere in un groviglio di fili non ancora spezzati, ma forse indeboliti nella presa delle mani da una coerenza di cambiamento immediato e necessario. E immagino il cammino, mano nella mano, con i suoi genitori e un prato di nuovo fiorito di sincerità. Dove le assenze non sono più tollerabili.
“In che luogo vanno le lacrime che non piangi?”

Annunci

10 pensieri riguardo “Messaggio sconosciuto (parte tre)

      1. Io scrivo ogni volta la parte senza sapere dove andare a parare, a parte due idee che cerco di mettere dentro. Magari potrei cominciare a mettere dentro dei mostri distruttori, che ne dici? 😂 E comunque è ora di inserire altri personaggi, magari disturbatori. 😉

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...