wp-1483700082163.jpg

Giancarlo Berardi e Lorenzo Calza propongono questo mese Julia alle prese con l’organizzazione del compleanno dell’amata nonna Lilian, mentre si trova coinvolta in un’indagine della procura apparentemente complicata, ma si risolve tecnicamente in tempi molto brevi, visto che in partenza non c’era una base precisa per sviluppare una strada da prendere. Tutti i personaggi coinvolti hanno alla fine un ruolo diverso da quello che l’apparenza mostra, non da meno Julia costretta ad infiltrarsi nel mondo della vittima, a sua volta infiltrato, sotto le sembianze di una provetta manicure, controllata a sua volta da Webb e Irving sotto forma di imbianchini. Non vado oltre perché i personaggi non sono finiti, anche se facilmente immaginabile sin dall’inizio chi possa essere il misterioso terzo uomo che toglie dai guai Julia. La storia è bella, scorre nella felice alternanza con le vicissitudini di Emily, alle prese con un duello casalingo ingaggiato con l’organizzatore dell’evento festa di compleanno della nonna.

wp-1483700122981.jpg

Il finale riguardo l’indagine è coinvolgente, stile telefilm polizieschi anni 80. Buoni i disegni di Francesco Bonanno, che crea anche uno stile nuovo adorabile per la Julia sotto copertura. da leggere.

wp-1483700157578.jpg

Annunci