Doppia recensione per le due ristampe mensili di Diabolik.
Il segreto sepolto è uscito originariamente nel 2002, Diabolik porta a casa un colpo in maniera ben articolata, ma viene ingannato, ritiene un imbroglione il titolare della refurtiva, falsa, e fa di tutto per riprendersi tutto. Nel mezzo Ginko, che viene a sua volta ingannato nelle indagini, e arriva alla soluzione subito dopo il Re del Terrore. Storia buona, con molta azione e colpi di scena.
Strage al rifugio è un bell’albo del 1974, periodo in cui le sorelle Giussani hanno tirato fuori dal cilindro piccoli capolavori, scrivendo storie semplici che forse oggi non si potrebbero più ripetere. Diabolik e Eva scoperti per un imprevisto, la loro identità in balia di una banda di gangster, però fin troppo ingenui alla fine. L’aspetto migliore della storia è dato dal ferimento di Diabolik, quindi leggermente fuori uso, e Eva Kant che da sola si inventa il modo migliore per salvarsi e liberare il compagno. Da leggere.

Annunci