“La felicità è reale solo quando è condivisa” oppure “Chi condivide troppo la sua felicità in realtà è insicuro”?

Domenica tempo di rubrica settimanale, una sorta di medley che racchiude argomenti diversi.
#followerblog Questa settimana inizio con una vena un pochino polemica, indirizzata a una categoria particolare dei follower dei blog, e sono quelli che iniziano a seguirti senza alcun segno di interesse, tipo un commento in un post o nella presentazione, e se vai a visitare il loro blog per vedere di cosa si occupano scopri che sono solo persone in cerca di pubblicità per i loro blog tematici, per la maggior parte cucina e moda. Sappiate che è buona norma fare almeno un tentativo per conoscersi e capire i propri gusti, poi se il blog non ti piace amici come prima. 🙂

#TizianaCantone A questo punto avevo programmato un mio pensiero su questo fatto della settimana, ma visto che ho ribloggato l’articolo di Roberto Cotroneo venerdi scorso, mi limito a dire “Scagli la prima pietra chi è senza peccato.”

#Letturaincorso Ho cominciato da due sere (ma visto il mio poco tempo a disposizione, e che vince sempre il sonno quando sono a letto, sto ancora alle prime pagine, poche) questo romanzo opera prima di Salvatore Basile, Lo strano viaggio di un oggetto smarrito.

Quello che posso dire al momento è che ci troviamo di fronte a un ragazzo solitario che ha visto andar via la madre vent’anni prima, dalla stazione del paesino dove vivono e lavorava prima il padre e poi il figlio, come capostazione. Ho letto molti commenti positivi per questa nuova pubblicazione della Garzanti per cui ho deciso di acquistarlo, e poi ci tengo a leggere autori italiani.

#TaniaCagnotto Sprofondiamo un attimo anche nel becero gossip, non per la notizia in se ma per il personaggio. Questa settimana è stata fotografata in topless la campionessa di tuffi, in odore di matrimonio, aggiudicandosi la copertina dei principali giornali di settore. Ora io non credo che la Cagnotto  si sia avvalsa per la prima volta della facoltà di poter prendere il sole  a seno nudo, ma evidentemente comincia a far notizia pure lei, a fronte della sua quasi collega Federica Pellegrini sempre al centro delle notizie, pe run motivo o per un altro, ma che il seno se lo è tenuto da parte ancora per il suo fidanzato. 😀

#Titolopost Questo titolo è in realtà una domanda specifica fatta ieri su facebook dalla collega blogger, nonchè amica Valentina, di lei vi rimando al blog dedicato alla lettura perchè ben curato: https://labibliotecadibabele.wordpress.com/
Tornando al post, ritengo l’argomento abbastanza delicato, anche se entrambi abbiamo optato per la seconda opzione senza alcun dubbio. Sono i due poli opposti e forse la stabilità va ricercata nella personalità di ciascun individuo. Voi che ne pensate?

#fotodellasettimana Tramonti di Clara Marziali

Clara Marziali
© Clara Marziali
Annunci

4 pensieri riguardo ““La felicità è reale solo quando è condivisa” oppure “Chi condivide troppo la sua felicità in realtà è insicuro”?

  1. Credo che sulla condivisione della felicità ci sia molto da dire e da definire. Prima di tutto cosa si intende con “condivisione”: significa rendere gli altri partecipi del proprio stato oppure esibire il proprio stato? La felicità è reale ma non è qualcosa di concreto, deve necessariamente esprimersi nell’esteriore per ottenere il titolo di “davvero reale”?
    😊
    Buona domenica!

    Liked by 1 persona

  2. Eccomi.
    Allora, intanto bella la tua rubrica settimanale, mi piace l’idea quasi quasi una volta ci provo io, chissà.
    Parto dai follower: ehmbe’ so che vuoi dire. Lasciali così, non serve spiegargli nulla, sanno tutto. Non sei qualcuno, sei semplicemente una tacchetta del contattore. E sicuramente non avranno letto ciò che hai scritto su questo post.

    Tiziana Cantone: preferisco anche io non commentare, e poi è già stato detto anche fin troppo.

    Libri: anche io ho poco tempo e troppe letture, proverò a mettere in lista anche quella che mi proponi qui, intanto voglio finire Il re della pioggia di Saul Bellow che mi sta intrigando parecchio…

    Tania Cagnotto: Ussignur! lo leggo da te, sono fuori dal giro di gossip, devo passare più spesso a trovarti. Veramente non sanno più su che cosa scrivere, però se fa vendere, che ti devo dire… è meglio dotata di me hahaha. Scherzi a parte, io invece della Cagnotto ti passo questa: sapevi che ha scritto un libro? Non voglio dire una cavolata ma forse una favola per bambini Il pinguino che non voleva tuffarsi. Non sarà un pinguino in topless? :O

    Il titolo del post: ce ne sarebbe da dire. Cerco di essere sintetica: La felicità dura un attimo. Quando la condividi è già bella che passata. Però ci sta condividere, ognuno a modo suo. La felicità è una piccola esplosione. L’esagerazione comunque non piace neanche a me.
    Poi ognuno esplode a modo suo. Io son gelosa di certe mie felicità. Gelosa gelosissima. Forse perchè penso che meno esce e più rimane.

    Smack Tony smack

    Mi piace

    1. Come non essere d’accordo con te? Su tutto e tritutto. Anche il tuo libro lo annoto e ci metto un segnalibro sul dito, così forse un giorno lo leggo. Sulla Cagnotto, ho sentito qualcosa di questo libro, sul gossip, notizia riportata dalla gazzetta dello sport, che li segue proprio fino in fondo gli sportivi XD
      Sulla felicità, spesso sono anche piccole cose, come leggere questi tuoi commenti e fermare il tempo per catturarla, questa felicità che sfugge come le farfalle al collezionista della domenica.
      Smack Stefy Smack

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...