(Avevo programmato diversi articoli in questi giorni, ma l’evento catastrofico ha generato un calendario diverso per i miei post, quindi spostati ai prossimi giorni.) Stasera non posso fare a meno di ribloggare questo stupendo post dell’amica blogger Pirofobia, che mi ha emozionato molto leggendolo)

Pirofobia

“Non ho lavorato un giorno, non ho provato l’LSD, non ho superato l’autodistruzione, non ho più visto casa.”

(I Tre Allegri Ragazzi Morti, “I cacciatori”)

Qui non succede mai niente. Ovviamente, che vuoi che succeda in un paesino sperduto tra le montagne e dimenticato da Dio?

A momenti non si trova nemmeno il giornalaio, figuratevi se si può parlare di criminalità o di disordini. La cosa più grave che è successa? La signora Pina ha litigato con la dirimpettaia Concetta e le ha lanciato una molletta per i panni. L’ha colpita proprio sul naso. Sono dovuti intervenire mariti e figli per chiudere le finestre tra lo scompiglio generale delle vicine che davano ragione all’una o all’altra. Ora non si guardano nemmeno più in faccia, quelle due.

Come dicevo, qui non succede mai niente.

Una volta, il vecchio cane del calzolaio ha morso quel piccolo demonio di Giorgino, figlio della sarta, che gli…

View original post 529 altre parole

Annunci