Quando la gelosia diventa una strategia nella realizzazione di un colpo, allora ci troviamo in un fumetto di Diabolik.
Un colpo pianificato con la sostituzione di Eva ai danni della giovane figlia di un trafficante di gioielli, alle prese con un uomo affascinante, suo accompagnatore per vari giorni. se al posto di Eva ci fosse stata Sonia forse avrebbero concluso qualcosa, romanticamente parlando, ma in questo caso Rodolfo Porter ci rimette la vita per mano di Diabolik e del suo pugnale. ma non sarà per gelosia…
La prima parte della storia scorre lenta nelle indagini che Eva cerca di portare avanti per carpire informazioni a Rodolfo, circa il colpo da effettuare, fino a quando l’intromissione diretta del Re del Terrore provoca la svolta della vicenda, con i due criminali che si ritrovano vicini, ma Eva lo scopre solo in un secondo tempo. Parte finale più movimentata seppur lenta nelle azioni, resta il dubbio a mio parere su questo comportamento di Diabolik che inganna la sua complice pur sapendo che la verità verrà scoperta, e dopo tanti anni forse troppo leggera, da gossip estivo, il comportamento dei due criminali nella storia. Voto sufficiente. Disegni belli, del trio Cerveglieri, Montorio, Merati, ma Eva Kant con i capelli sciolti l’ho vista anche più perfetta, in passato. Le tavole sexi ben riuscite, ogni tanto ci stanno, e la vignetta finale di tavola 21 mi sembra un chiaro omaggio a Sergio Zaniboni, non posso credere sia solo un caso. Copertina di Buffagni bella per lo stile in cui sono avvolti Eva e Rodolfo, nella rappresentazione degli innamorati,retro nella norma e splash page coinvolgente.

Annunci