Luce dei miei occhi.
Dell’orologio io le lancette tu i rintocchi.
Mezzanotte l’ora dell’amore e i tuoi fantasmi,guardo la luna mentre ti tocchi.
Paura del buio, catturo le tue mani e le lego ai miei desideri.
Sale sulla lingua come sabbia che scotta,in questa spiaggia di corpi che si inseguono come miraggi nel deserto.
Io sempre lo stesso, tu quella nuda a cui non resisto e mi immergo fino al collo, anche se non so nuotare navigo l’amore.
©ToniM 2016
(ispirazione dal Blog di Giulia) ❤

Annunci