13320909_1120743997989898_1039659505806234968_o

L’inedito di luglio ci presenta una storia decisamente debole a mio parere, con degli spunti avventurosi necessari visto l’ambiente in cui si rendono protagonisti i nostri, ma niente più. Bella l’ambientazione, manca lo stimolo del colpo vero e proprio di Diabolik, Eva in vacanza completa, resa partecipe nel finale.
Disegni cosi cosi, tavola 8 fa venire i brividi per come è disegnata la testa di Diabolik in prospettiva con il corpo, anche il resto, a parte alcuni tratti, sembra disegnato con sufficienza, e mi dispiace dirlo di Facciolo. Copertina, retro e splash page rialzano un po le aspettative della storia.
Da notare che il personaggio Marco esiste veramente e convive con degli animali.
Non volendo dare un esempio negativo per questa storia, visto che è un mio parere personale, pubblico anche il resoconto del coamministratore del diaboliko forum, Michele.

Una lunga prima parte dove al centro dell’azione è sicuramente posizionato Diabolik in più vesti, da “agente in cerca di informazioni” a spietato killer, da guardia del corpo a letale assassino. Interessante l’approccio che il maledetto criminale attua nei confronti dell’ex nuotatore proveniente dal Beglait, Marko Pases, e molto simpatici i siparietti con Eva che, pur di prolungare la propria vacanza, ma spinta anche da un sempre presente spirito animalista, è disposta a impelagarsi in tutta la vicenda e affiancare l’azione del proprio compagno. Ancor più simpatica la scenetta tra Diabolik, Marko, Eva e i due leoni, con lei che vorrebbe accarezzarli e Marko che la fa desistere (“[…] è meglio ricordarsi sempre che sono due creature selvagge…”). Degna di nota l’azione di Diabolik contro il secondo killer, sull’albero. Impressionante e sempre affascinante la capacità del Re del Terrore di agire non solo psicologicamente sull’avversario, ma anche sovrastarlo fisicamente.
La seconda parte è leggermente meno interessante della prima, perché realizza, più velocemente, l’azione della diabolika coppia, con la complicità di Marko e Joanna, contro la banda del “Generale”. Anche in questo caso, l’efficacia è estrema e l’azione omicida all’interno della camera frigorifera è la degna conclusione di una storia ottima.
I disegni del Maestro Facciolo, seppur non più in forma come un tempo, li ho trovati sicuramente efficaci, molto bella la caratterizzazione della fauna e della vegetazione di Benosy, in particolare molto bella la caratterizzazione dei due leoni e dei pappagalli (TAVOLA 46). Molto evocativa anche la TAVOLA 28, con l’arrivo di Diabolik nell’isola del castello e l’inquadratura del serpente esotico.
In conclusione, un ottimo numero di luglio, molto estivo nella sua ambientazione (quindi perfettamente adatto) e molto d’azione.

Annunci