La strada – Cormac Mc Carthy

image
Foto personale

Terminata la lettura di questo romanzo, pubblicato circa dieci anni fa e scoperto ultimamente attraverso una amica lettrice su instagram, ho provato una sensazione di vuoto e di rammarico, pensando a quello che possiamo avere e quello che siamo realmente.
Il tutto composto da un’ottima narrazione, che però non lascia sensazioni di lettura pulita, vuoi la locazione marginale della descrizione e l’aspetto quasi definitivo di un mondo perduto, pur lasciando una candela di speranza soggettiva. La famiglia, la morte, la fuga dal niente, ma il futuro quale aspetto ha veramente, se esiste ancora?
Personaggi principali ben definiti, senza un anagrafe precisa, sono L’uomo e il bambino, e anche le altre sporadiche apparizioni vengono presentate con aggettivi, in un mondo composto dai buoni e dai cattivi, dove è una scommessa riconoscerli, paragonando il tutto al pensiero del bambino, ancora nell’illusione dei sogni, anche se divenuti brutti da poter raccontare, nell’incubo della morte vicina.
Quindi nel complesso bel libro, da consigliare. Leggo che ne è stato tratto un film,ma non credo che lo cercherò.

La frase:
Un tempo e un mondo presi in prestito e occhi presi in prestito con cui piangerli.

Annunci

Un pensiero riguardo “La strada – Cormac Mc Carthy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...