Studio medico.
Sala d’attesa.
Interno giorno.
Il campanello suona ripetutamente, c’è un via vai di persone che arrivano e che escono per telefonare o spostare la macchina. Nella sala d’attesa una decina di persone, io ho il numero 6.
Non sai mai quanto possa essere lunga l’attesa, la dottoressa, la sostituta anzi, sta visitando. Il tizio dopo di me approfitta per fare qualche telefonata di lavoro, è un idraulico come si è qualificato con un interlocutore, si è messo davanti la porta quindi è costretto a premere il pulsante di apertura ogni volta che qualcuno vuole uscire o entrare. Per entrare si suona il campanello, solo una volta perché la segretaria sbotta, e la capisco.

Annunci