Il tempo passa, le persone cambiano e la vita va avanti. Certi ricordi però rimangono sempre li, che tu lo voglia o no.
Scorrono leggeri su una corsia preferenziale alternata, dove la luce si scambia con il buio. Conoscono il recapito di qualsiasi indirizzo lo sguardo vuol andare a posare. Si sposano con i sogni e dormono con i pensieri, fino a pulirli dal resoconto del passato.
Sarà vero che certi pensieri ci siano solo per il sadico gusto di ricordarti la persona che eri?
In fondo l’identità subisce un mutamento ogni volta che si rafforza di esperienze, si trascina nelle parole eliminando lo sporco del dolore e il fastidio di non piacere, accomunando fogli sparsi fatti di terra e vino agli spigoli delle incertezze, come una febbre senza spine per tremare. Qualche volta volano anche i pensieri.
Si rifugiano nellà felicità di essere presenti, ogni volta che il cielo si lamenta del suo stato naturale, fino a smaltire la rabbia e tornare a respirare come fosse primavera, abbracciando il suono del raggio di sole dischiuso dall’uovo dell’amore.
La felicità è in ognuno di noi, basta saper ascoltare.
La felicità sta nel tragitto tra la mente e il cuore, e guidi tu.

testo blu: @Marta
testo nero @Toni

Annunci