Tu che ne sai del mio cuore, dei viaggi preparati in fretta verso amori scombinati, dei giorni aspettati in solitudine per paura di rovinare tutto.
Che ne sai tu di come batte e quanto viaggia, questo mio piccolo grande cuore, in fuga dalle tentazioni che la notte pone al bivio del sogno e al limite dei tuoi occhi.
Eppure anche tu vivi le stesse notti con la stessa luna, sapendo che nuda non è peccato quando si ama davvero, il peccato sta nel non lasciarsi coinvolgere dalla passione.
@Toni2015
titolo post “Buonanotte fiorellino” di Francesco De Gregori

Annunci