Siamo ancora tutti insieme in quelle fotografie,  quelle che hai voluto scattare te, per tenerti il ricordo di un’amicizia che doveva essere eterna, forte come l’abbraccio che ti ricarica i sentimenti, nostra come solo gli occhi sono rimasti a dividersi le lacrime,  che sono solo piccoli fiumi atti a trasportare rami secchi e rose sfumate. Cose.
Resta il fatto che noi non ci parliamo più. Noi non esistiamo più oltre quelle fotografie, e nelle nuove hai deciso che non dovevo esserci, così come si cancella una virgola di troppo da una lettera sbiadita, per l’attesa di inviare che non avrà mai fine.
@Toni2015

Annunci