L’inverno ci donava ancora il sole
gli alberi spogli,vitali di natura
ci offrivano sui rami
frutti reali a primavera.
L’amore era un sentimento vero
l’amicizia non si tradiva,sincera
nei versi di una canzone,d’estate
la certezza di poter ricominciare.
La sera alzare gli occhi al cielo
per vedere  le stelle,brillare
nessuna nuvola ci poteva impedire
di raccogliere i raggi del sole
e farci illuminare,sincero,il cuore.
Adesso è un altro tempo
l’autunno non ci aspetta più
la natura non nasconde dolore
il nostro specchio,nonchè avvenire.
L’amore si compra al mercato della vita
lo trovi usato,spesso stagionato
qualcuno l’ha provato,poi ha rinunciato
L’amicizia è annegata nel consumo
c’è chi la cerca senza una ragione
chi la tradisce per poi ricominciare.
La solitudine non è più un male
solo l’alternativa per non lasciar passare
i propri sentimenti scritti per disperazione
sull’ennesimo quaderno pronto da bruciare
nel fuoco sviluppato del tuo unico braciere
il cuore

Annunci