image
Immagine dal web

Salvami dai pensieri dispersi, alla deriva come nuvole cariche di pioggia che non sanno decidere dove fermarsi.
Pensieri lunghi quanto la distanza tra la luna e il mare, tra te e la decisione di riavvicinarti.
Dispersi come amori consumati troppo in fretta, quasi a voler rinunciare a scoprire le carte successive, in una partita dove nessuno bleffa ma ognuno porta le sue carte.
Ecco, mi fermo qua ad aspettare,  magari trasformando il silenzio in una sedia da rassettare,  prima di veder passare l’ultimo uomo sulla terra senza salutare.

Annunci