E nonostante la sera non dica niente di buono, ancora. Nonostante le labbra divise dal confine di voler partecipare al sapore del tuo gusto migliore, come il gelato che si scioglie se non lecchi per tempo la crema, fino a scivolare lungo le dita, come fosse un pianeta proibito la vita, mi spoglio in fretta e aspetto una nuova fermata del bus in cameretta. Io non mi muovo più da qua, da sopra la tua testa e vedere tutto del tuo corpo quanto basta. Sotto le coperte il gelato si scioglie tra le tue labbra e il gusto impazzito della crema e lo zabaione.

Annunci