Scritto nel sangue (recensione Diabolik inedito gennaio 2015)


Diabolik Inedito

Anno LIV

N°: 1

Data uscita: 01/01/2015

Pagine: 120

Soggetto: T. Faraci e M. Gomboli
Sceneggiatura: P. Martinelli

Disegni: Sergio e Paolo Zaniboni

Copertina: M. Buffagni

Angela Miller è una famosa scrittrice di romanzi gialli, Eva una sua affezionata lettrice, Ginko il suo consulente tecnico… e Diabolik vuole solo impossessarsi del suo prezioso tagliacarte. Ma un evento inatteso costringerà tutti e tre a cambiare ruolo.

(recensione)
Sono due le particolarità che prevalgono in questo primo numero dell’anno di Diabolik. La prima è l’omaggio che gli autori fanno a Angela Giussani(per i meno esperti Angela è stata la creatrice del fumetto diabolik, insieme alla sorella Luciana nel 1962), dando vita nel fumetto a una scrittrice di romanzi gialli con il volto di Angela appunto, e anche il nome. La seconda è il ritorno ai disegni, per questo albo evento, di colui che è stato il creatore dell’immagine definitiva di Diabolik, sul finire degli anni ’60, Sergio Zaniboni.
La storia scorre con piacere, e la prima parte condiziona molto il lettore fedele, schierandosi sicuramente con Eva Kant che si mostra grande fan della scrittrice, ma traspare anche una certa sintonia quasi famigliare tra le due, nelle poche parole che si scambiano all’inizio. la seconda parte descrive un risvolto giallo nella situazione famigliare della scrittrice, ed essendo coinvolti, seppur in maniera differente, sia Diabolik che l’ispettore Ginko cercano di venire a capo all’accaduto proprio per rispetto della semplicità e amorevolezza della donna, Angela Miller.
I disegni sono autenticamente belli, nei tratti dei veri personaggi, come il miglior Zaniboni dei tempi migliori, soprattutto la descrizione visiva e emozionale di Eva, dalle vignette iniziali in cui mostra contrarietà al proprio compagno, passando dal dolore seguente per la morte della scrittrice fino all’espressione finale di Eva che conosciamo bene, quando porta a termine una vendetta nel modo in cui desiderava accadesse.
Bellissima la copertina, opera del copertinista Matteo Buffagni, oserei dire che dal vivo rende molto di più, la retro è anche questo ovviamente un omaggio a Angela e come tale va considerato. Anche la slash page ritorna a ottimi livelli, dopo le ultime apparse a mio giudizio troppo fugaci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...