Charlie Chaplin-Il circo

Il 6 gennaio del 1928 esce nelle sale cinematografiche il quarto lavoro di Charlie Chaplin, ancora basato sulle peripezie comiche dell’omino vagabondo Charlot, l’omino buffo, THE FUNNY MAN, non trascurando i problemi esistenziali quali lavoro, fame e amore. Il circo, questo il titolo della pellicola, ambientato ovviamente in un tendone da circo, ha visto una gestazione un pò travagliata, durata ben due anni, causa un periodo non proprio spensierato per Chaplin, alle prese con il divorzio dalla moglie Lita Grey, tra avvocati e stampa scandalistica.

Il film inizia con l’ennesimo inseguimento di un polizioto ai danni di Charlot, reo di esser servito a un ladro per nascondere nella sua tasca un portafoglio rubato, sorpreso dal proprietario. Proprio questa scena iniziale produce subito una gag esilarante fonte di vera creatività. Il successivo inseguimento, che si svolge all’interno di un luna park, produce scene di autentico cult cinematografico, tra gioco di mimi e un insuperabile gioco di specchi. Fino ad arrivare all’interno del circo, dove ormai la banale comicità dei pagliacci non fà più ridere, e il pubblico si ridesta con l’ingresso in scena casuale di Charlot inseguito dal poliziotto. Nei 4 minuti e mezzo di video che segue, assistiamo a tutto questo, a mio giudizio ottimo rivitalizzante dopo una giornata faticosa. 🙂

La realtà diventa il vero spettacolo che fà divertire il pubblico, ma il proprietario del circo non si avvede subito di questo particolare. Nella sua illogicità al provino per essere assunto nello spettacolo circense, l’omino non riesce a interpretare il personaggio comico, in quanto la comicità non risiede in un semplice comando preordinato.
L’amore entra in scena dopo l’incontro con la figlia del proprietario, funambola maltrattata dallo stesso padre e messa alla fame. L’omino nella prima scena con la ragazza, dopo aver raccolto un uovo covato da una gallina, non senza averla ringraziata con il solito bellissimo gesto molto frequente dell’alzata di cappello, lascia alla sfortunata artista quell’uovo da lui cucinato in qualche modo in un pentolino di fortuna.
Questa la prima parte del film, da vedere sicuramente per recuperare quella parte di innocenza che abbiamo perduto proprio dimenticandosi di un passato cosi semplice ma cosi umano.

precedenti post:
Charlot
Quando ho cominciato ad amarmi davvero
Buon compleanno per sempre Charlie Chaplin
La febbre dell’oro

Annunci

4 pensieri riguardo “Charlie Chaplin-Il circo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...