C’era una volta la befana. E c’è ancora, almeno fino a quando esisteranno i bambini. Fino a quando i genitori saranno capaci di gestire il rapporto dei propri figli con le identità fantasiose ma reali a cui non si deve mai rinunciare. Io sono stato bambino con la befana, babbo Natale non aveva tutta questa importanza regalizia a casa mia. Per me la befana era la vecchietta che arrivava con la scopa e portava i regali. Avrei voluto ogni volta aspettarla di nascosto dietro le tende, ma il sonno ha sempre preso il sopravvento, forse la simpatica vecchina prima di entrare sparge del sonnifero come farebbero Diabolik e Eva Kant.

Annunci