Guarda che
non sono io che mi nascondo
semmai sei tu che mi tieni sotto il letto
per impedire al mondo, tuo
di riconoscermi come un sogno.
Come quando la sorpresa della festa
non la aspetti ma sai di trovarla
sul pavimento ora usato per ballare.
Ma quando le parole per potermi amare
dalla tua bocca non volevano uscire
scappavi per imparare a piangere dell’amore.

Annunci