Il corpo è un santuario

Ho una stanza vuota dentro al petto
sono carte da mescolare questi battiti del cuore
come una partita a poker giocata per barare
uso l’esperienza per non spararmi addosso.
Ho una camera singola che potrei abitare
ma la solitudine non trova altrove un posto
dorme tutto il giorno nel mio letto
non si alza neanche per pisciare.
Seni invadenti mostrano astuzia
come la sottana di chi la indossa
sono troppi gli amplessi che non riesci a trattenere
troppi anche i giorni seduto qui a guardare.
Gambe accavallate aspettano lo scambio
il treno dell’eccitazione sta arrivando
sono giorni tutti uguali nelle tue manie
mordi le lenzuola ma smetti di gridare.
Ho una stanza vuota dentro al petto
una camera singola che aspetta di bruciare
il fuoco è il tuo modo di fare l’amore
il corpo e’ un santuario per uomini da dimenticare.
©numeronove 2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...